Un bambino crea un groove pazzesco con una batteria ricavata da pezzi di fortuna

Un bambino suona una batteria artigianale.

"https://www.youtube.com/watch?v=j4LmsP4UZIw"

G.A.S.. Acronimo di Gear Acquisition Syndrome, ossia sindrome da acquisto compulsivo. A volte i musicisti (e non solo) vanno alla disperata ricerca di pezzi unici e costosissimi per personalizzare il loro suono. La maggior parte delle volte sono solo fissazioni, altre volte si sa, la qualità la paghi.

Ma le prime note suonate su uno strumento rimarranno per sempre un ricordo favoloso e indelebile, quando una chitarra vecchia di generazioni era la migliore al mondo, quando bastava una pentola, due piatti, e una forchetta per avere una batteria. L’emozione e la gioia data dalla musica in quel momento è una sensazione che mai si potrà cancellare, e che da sempre continua a rinnovarsi.

Vedere questo bambino che suona una batteria artigianale, divertirsi e creare un groove così sostenuto ci riporta a quei momenti in cui bastava poco per sentirci delle rockstar. E allo stesso tempo ci fa riflettere.

Secondo voi, fino a che punto è giustificata una grande spesa per uno strumento?

 

Angelo Milo

twitter logo transparent icon 16 @I_AngeloMilo_I

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni