Un gol per la storia: Dennis Bergkamp, l’olandese non-volante.

Una magia rimasta indelebile negli occhi di tutti gli appassionati.

"https://www.youtube.com/watch?v=IicmCu47pMo"

È il 2 marzo del 2002 quando Dennis Bergkamp regala questo capolavoro assoluto di tecnica, fantasia e buona sorte a tutti gli appassionati durante il match di Premier League Arsenal-Newcastle. Lanciato dal compagno di squadra Robert Pires si inventa un tocco a scavalcare l’avversario che rimarrà nella storia del calcio.

Dennis Bergkamp era un calciatore un po’ atipico, centrocampista offensivo, classe 1969, capace di grandissime giocate ma anche di “assenze” clamorose per lunghi momenti durante gli incontri. La sua carriera è stata “frenata” anche dal suo carattere eccessivamente introverso ma, nonostante ciò, ha raggiunto, comunque, dei risultati eccellenti.
Cresce calcisticamente nella squadra della sua città, l’Ajax, per poi passare all’Inter dove, però, non lascerà il segno se non per una straordinaria Coppa Uefa giocata da protagonista e vinta nel 1994. Nel 1996, trasferendosi all’Arsenal, comincia la sua reale carriera a livello internazionale che lo porterà a vincere quasi tutto e a giocarsi, seppur non schierato, anche una finalissima di Champions League poi persa contro il Barcellona nel 2006.

Fu soprannominato l’olandese non volante a causa della sua nota paura di volare in seguito ad un volo traumatico con la sua nazionale durante i campionati mondiali di USA ’94.

Qui in basso altri articoli sui gol più belli dei campioni che hanno fatto la storia:

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni