Il grande orso decide di farsi un bagno

Uno splendido esemplare di orso della luna si tuffa in una grande vasca e gioca come un bimbo.

 

"https://www.youtube.com/watch?v=Bd1Ior68i_k"

Quando nel sud est asiatico, dove questa meravigliosa specie d’orso vive, le temperature si alzano, anche gli animali cercano refrigerio in qualsiasi modo.

 

Il protagonista di questo buffo filmato è uno splendido esemplare di orso della luna, una delle otto specie di orsi esistenti al mondo, così denominato per via della mezzaluna che adorna il suo petto. Lo vediamo cercare di rinfrescarsi in una grande vasca per tentare di superare l’arsura dovuta al riscaldamento dell’ambiente e tuffarsi agitando le mani come un bambino che si diverte facendo giochi d’acqua.

 

Siamo all’Animals Asia Bear Rescue Centre in Vietnam dove George, questo il nome dell’animale, sembra essere stato soccorso, insieme al fratello Baruffa, dopo essere stato liberato dalla prigionia in cui lo tenevano i trafficanti di bile in quella che è ancora oggi una grossa piaga dell’area.

Stando alle cifre della stessa Animals Asia, pare che oltre 10.000 orsi della luna, ma anche orsi bruni e orsi del sole, sono imprigionati nelle fattorie della bile cinesi. In Vietnam, gli orsi detenuti sono circa 2.000. In entrambi i paesi gli animali vengono munti regolarmente per l’estrazione della bile, sostanza impiegata dalla medicina tradizionale.

La bile viene estratta con tecniche invasive e dolorose che generano gravi infezioni. Questa pratica è ancora largamente diffusa, nonostante siano disponibili numerose alternative erboristiche e sintetiche altrettanto efficaci e a basso costo.

Gli orsi sono detenuti in gabbie piccolissime. In Cina, per esempio, le loro dimensioni non consentono agli animali alcun movimento. Spesso gli orsi vengono catturati da cuccioli e mai rilasciati; in alcuni casi sopravvivono in queste condizioni fino a 30 anni. Gli esemplari allevati sono denutriti, disidratati e soffrono di molteplici patologie, tra le quali tumori maligni che li condurranno lentamente alla morte. [Fonte: www.animalsasia.org ]
E voi, conoscevate questo particolare tipo d’orso?

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni